Homepage
ITALIANO     ENGLISH
ALBO ONLINE     NEWS     AGENDA     RUBRICA
LO IUSS DIDATTICA RICERCA OPPORTUNITÀ

Economia Diritto ed Istituzioni (ex EPOG)

I fenomeni sociali vivono oggi una fase di crescente globalizzazione in termini sia di economia reale, sia di mercati finanziari, sia di effetti esterni ad ampio raggio, quali i danni ambientali o gli effetti della configurazione dei diritti fondamentali sullo sviluppo economico. Ciò genera questioni ovviamente interessanti per la teoria economica, e solleva anche importanti problemi di ordinamento giuridico e di regolazione a diversi livelli territoriali. Le competenze richieste, sia agli studiosi sia agli operatori, non possono dunque che essere interdisciplinari.
Il dottorato in Economia, diritto e istituzioni (EDI) vuole integrare, a livello di ricerca scientifica e a livello di formazione professionale, l&rsquoapproccio economico e giuridico all&rsquoanalisi dei più importanti di quei fenomeni, e alla gestione dei problemi che ne conseguono. Si pensi ad esempio all&rsquoaccesso alla giustizia e alla risoluzione delle controversie, sia interne sia internazionali alla responsabilità dei soggetti operanti sui mercati finanziari alle questioni sollevate dalle tecnologie dell&rsquoinformazione e dal commercio elettronico all&rsquoefficienza delle amministrazioni nel gestire aste e appalti, nonché nello svolgere attività di regolazione al ruolo delle Autorità, nazionali e sovranazionali ai problemi del diritto societario e della corporate governance (dalla gestione al fallimento), inclusi quelli della sua regolazione al funzionamento delle istituzioni in termini di contributo allo sviluppo economico.
A tali fini, il dottorato EDI si avvale non solo del contributo di docenti e ricercatori universitari, anche di sedi estere, ma anche di quello di professionisti esperti nei campi sopra indicati. D&rsquoaltra parte, il dottorato si inserisce in una rete di altri dottorati e centri di ricerca nazionali e internazionali (Università di Pavia, Università dell&rsquoInsubria, Università di Milano, Università di Brescia, Università di Genova, University of Barcelona, Amsterdam Centre for Law and Economics, University of East China at Shangai, Università di Stettino). Il dottorato, inoltre, è inserito in gruppi di ricerca sui temi coerenti con la propria identità, anche al fine di stimolare la crescita locale del capitale umano di eccellenza.


Ammissione
I dottorandi sono ammessi al corso attraverso concorso pubblico per titoli ed esami. Al concorso possono partecipare laureati in possesso di un diploma di laurea di secondo livello (o equivalenti di vecchio ordinamento) rilasciato dalle Facoltà di Giurisprudenza, Scienze Politiche, Economia, o titolo equipollente conseguito presso una Università straniera. Tra i titoli saranno presi in considerazione il curriculum, le pubblicazioni, un progetto di ricerca scritto ed eventuali lettere di presentazione. L&rsquoesame sarà scritto e orale. Il bando è pubblicato nel mese di aprile di ogni anno e le attività dottorali iniziano nel mese di settembre.

Doveri degli allievi
I dottorandi sono tenuti a partecipare attivamente alle attività didattiche del dottorato ed alle altre attività formative proposte dal Collegio dei docenti (seminari, conferenze, scuole), nonché a presentare dal secondo anno in poi seminari e relazioni, interni e non, connessi con gli sviluppi delle proprie ricerche. I dottorandi dovranno anche partecipare ad attività di ricerca all&rsquoestero, conformemente ai programmi approvati dal Collegio dei docenti. Al termine di ogni anno ciascun dottorando, per l&rsquoammissione all&rsquoanno successivo, deve superare un esame. Il corso di dottorato si conclude con la discussione e l&rsquoapprovazione di una tesi, redatta sotto la guida di almeno un professore, ed eventualmente anche di un secondo esperto non accademico.

 

 

Condividi su:
Share Share Share Share Share Share Share Share Share Share
TRASPARENZA
Amministrazione Trasparente
Albo Online
Albo Fornitori
Bandi di Concorso
Bandi di Gara
Dati e Statistiche
Nucleo di Valutazione
Commissione Paritetica docenti studenti
Presidio di Qualità
Privacy Policy
CONTATTI
Contatti
Rubrica
Come raggiungerci
SERVIZI
Mappa del sito
Webmail
IUSS - Istituto Universitario di Studi Superiori di Pavia
Palazzo del Broletto - Piazza della Vittoria n.15, 27100 Pavia (Italia)
Tel. +39 0382 375811 Fax +39 0382 375899
Email: info@iusspavia.itwww.iusspavia.it
C.F. 96049740184 - P. IVA 02202080186
PEC: diram@pec-iusspavia.it - direzione@pec-iusspavia.it
Twitter
RSS Feed

©2014 KM Studio