Aggregatore Risorse Aggregatore Risorse

Il cervello che sceglie: dalla neuroeconomia alla neuroetica

29 giugno

Centro:

Il cervello che sceglie: dalla neuroeconomia alla neuroetica. Seminario in collaborazione tra il Gruppo di ricerca in Etica pubblica (Scuola Superiore Sant’Anna) e il Centro di ricerca N.E.t.S presso la Scuola Universitaria di Studi Superiori (Pavia) 

L’iniziativa, che si è tenuta il 28 giugno, a Pavia, è stata origina dai temi discussi nell’ambito di due corsi afferenti all'Area di Filosofia politica della Scuola Superiore Sant’Anna ma fortemente interdisciplinari: il corso di “Teorie filosofiche ed economiche della scelta”, tenuto dai professori Luigi Marengo e Alberto Pirni e quello di “Etica della cura, tecnologia e care”, tenuto da quest'ultimo e che ha visto anche la partecipazione del prof. Michele di Francesco, ordinario di Filosofia della mente presso lo IUSS, di cui è anche Rettore.
Si è realizzato così uno dei primi scambi didattici tra la Scuola Sant'Anna e lo IUSS di Pavia, da poco federati. Il seminario è stato dedicato al tema Il cervello che sceglie: dalla neuroeconomia alla neuroetica. Si tratta di un intero pomeriggio di lavoro a Pavia, che ha affiancato lezioni teoriche a momenti sperimentali in sede, cercando di presentare intrecci tematici e di ricerca tra le attuali prospettive di filosofia della mente, neuroeconomia ed etica pubblica. Esso si è realizzato presso il Centro di ricerca N.E.t.S presso la Scuola Universitaria di Studi Superiori – Pavia in collaborazione con il “Gruppo di ricerca in Etica Pubblica” attivo presso l’Istituto Dirpolis della Scuola Superiore Sant’Anna. Accanto ad Alberto Pirni e Michele di Francesco, il seminario si è avvalso della partecipazione e collaborazione del prof. Nicola Canessa (IUSS) e dei collaboratori di ricerca del Centro N.E.t.S e ha visto la partecipazione di sei Allieve/i provenienti dalla Scuola Superiore Sant’Anna.