Docenti Docenti

Ruolo:

Professore Ordinario di Linguistica Generale

Classe:

Scienze umane e della Vita

Telefono: 0382-375842 Fax: 0382-375899

 

Andrea Moro (Pavia, 1962) Professore Ordinario di Linguistica Generale presso la Scuola Superiore Universitaria ad Ordinamento Speciale IUSS di Pavia è stato responsabile della classe di scienze umane per un quinquennio, ha fondato e diretto per sei anni il centro di ricerca in Neurolinguistica e Sintassi teorica (NEtS); è ora responsabile dell’Area di Scienze Cognitive, Comportamentali e Sociali e Presidente del programma congiun­to di dotto­rato in neuroscienze cognitive con l'Uni­versità Vita-Salute San Raffaele (UniSR) e copre la carica di Prorettore Vicario della Scuola. Già ordinario di Linguistica Generale presso UniSR ed associato presso l’Università di Bologna, è stato varie volte visiting scientist presso l’MIT e la Harvard University. Laureato a Pavia in lettere classiche, studente Fulbright, ha conseguito il dottorato di ricerca in Linguistica presso il consorzio di Padova e il "Diplôme d'études supérieures en théorie de la syntaxe et syntaxe comparative" presso l’Université de Genève.

È stato tra i fondatori del Dipartimento di Scienze Cognitive della Fondazione “San Raffaele” di Milano nel 1993 e membro del comitato ordinatore della facoltà di psicologia e di filosofia presso il nascente ateneo che ha contribuito a fondare nel 1996; qui ha inaugurato e ricoperto per due mandati la presidenza del corso di laurea interfacoltà in Neuroscienze Cognitive. Ha tenuto corsi e seminari in varie università in Italia e all’e­stero, tra le quali la Scuola Normale di Pisa, la Harvard University, MIT, NYU, il Collège de France, la University of Cambridge, l'École Normale Supérieure a Parigi ed il Max Planck Institute a Lipsia.

Ha studiato prevalentemente sintassi teorica e i fondamenti biologici del linguaggio. Tra i suoi contributi la scoperta delle frasi copulari inverse, il principio di antisimmetria dinamica, gli equivalenti neurobiologici delle lingue "impossibili", l'interazione tra frasi negative e pianificazione motoria e la rappresentazione acustica nell'attività elettrofisiologia durante attività endofasiche.